Oggi è dom dic 08, 2019 6:34

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: la partita della storia
MessaggioInviato: mar nov 05, 2019 8:46 
Non connesso
singolarita` (ha la risposta a tutto, l'universo non ha segreti)
Avatar utente

Iscritto il: mer nov 02, 2005 9:26
Messaggi: 32743
Località: Roma
Medals: 10
vampire1.0 (1) Fanta F1 Stagione 0 (1) Fantacalcio 05-06 girone Unico (1)
Schedina 2018 2019 R (4) 3° torneo Knuffel (2) TSR 2017 (1)
La storia del calcio si è snodata attraverso gesti tecnici eccezionali, si è declinata lungo intuizioni tattiche geniali ..per poi diventare immortale, globale ed epica per effetto di partite che hanno acceso e che ancora incendiano la fantasia e la memoria collettiva degli appassionati.
Eppure le cose non sono sempre andate così. Ci sono partite che sono passate alla storia per significati e gesti tecnici che con il calcio non c’entrano niente, e mi riferisco, per citarne una, alla surreale partita Cile – Urss del Novembre 1973. La sfida per le qualificazioni ai mondiali tedeschi del ’74, quando la nazionale cilena, a Santiago, nello stadio dove venivano indicati e poi sequestrati gli avversari politici di Pinochet, fu costretta a inscenare una partita fantasma, essendosi i sovietici rifiutati di giocare in uno stadio che era diventato il simbolo di oppressione e terrore politico.
E poi mi riferisco a partite come Barbados – Grenada del Gennaio 1994. Già, ma cosa successe in quest’ultima partita? Se Cile – URSS fu surreale, allora mi sento di definire Barbados – Grenada come grottesca e kafkiana. Rihanna aveva meno di 6 anni quando, il 27 gennaio 1994, al Barbados National Stadium di Saint Michael, si giocò il match di calcio Barbados – Grenada.
Per come la vedo io, la nota cantante, che in gioventù ha anche superato un addestramento militare – e che da militare ha recitato nel kolossal Battleship – avrebbe anche potuto essere un’atleta, magari anche una calciatrice. Ma forse la popstar barbadiana decise di fare altro dopo che qualcuno si prese la briga di raccontarle quella strana partita.

Ma cosa avvenne di così clamoroso? Inizio con il dire che si giocavano le qualificazioni alla Shell Caribbean Cup, la Coppa dei Caraibi di Calcio, e continuo dicendo che gli anni ’90 sono stati anni di innovazioni nel calcio. Tanto per intuire il contesto, nel 1992 venne introdotta la norma che a tutt’oggi impedisce al portiere di recuperare con le mani un retropassaggio volontario effettuato con il piede; e sempre in quegli anni venne introdotto il Golden Gol.
Norma che ci fece vincere il secondo Europeo Under 21 nel 1994, grazie al tracciante scagliato dalla meteora Pierluigi Orlandini, che qualcuno, non senza un macabro senso dell’umorismo, cominciò a chiamare anche Sudden Death. Regola che fece male ai colori azzurri nella finale di Euro 2000, quando Trezeguet ci punì oltremisura regalando il back-to-back Mondiale ed Europeo alla Francia. Bene, come spesso succede a queste latitudini, dalle parti dei Caraibi decisero di andare oltre.
Per qualche imperscrutabile motivo, si decise che anche le partite nei gironi non avrebbero potuto finire in parità. In caso di parità ci sarebbero stati i supplementari ed eventualmente dei rigori. Ma le sorprese non sono ancora finite; non paghi, gli organizzatori stabilirono altresì che il gol nei supplementari non solo metteva fine alla partita, ma sarebbe valso doppio. La “semplice” vittoria ai rigori avrebbe assegnato ugualmente due gol.
Per cui, se per ipotesi una partita fosse finita ai tempi regolamentari sull’1-1, e poi un team avesse segnato durante i supplementari, la partita sarebbe stata registrata e mandata alle statistiche come 3-1. E come tale conteggiata anche ai fini dell’eventuale differenza reti.

Il girone che includeva Barbados e Grenada comprendeva anche Porto Rico. La partita tra Porto Rico e Barbados terminò 1-0, mentre la sfida tra Grenada e Porto Rico terminò con un gol nei supplementari di quelli del Grenada, dopo il pareggio a reti bianche dei regolamentari. E fu pertanto conteggiata come 2-0.
Alla vigilia del match Barbados – Grenada, la classifica vedeva in testa Grenada con tre punti e +2 di differenza reti, seguita da Porto Rico con tre punti e -1 di differenza reti. L’ultimo posto era appannaggio di Barbados, a zero punti e -1 di differenza reti. Lo so, sono stato un po’ pesante, ma questo lungo infodump serve a delineare e rendere meglio lo scenario che fece da punto di partenza alla delirante partita tra Barbados e Grenada.
I più attenti di voi avranno già notato che, per passare il turno, Barbados avrebbe dovuto vincere contro Grenada con due (o più) gol di scarto. Bene, ad un certo punto Barbados vinceva per davvero 2-0, risultato che avrebbe qualificato la nazionale della piccola Rihanna, quando al minuto ottantatre, complice una certa leggerezza, il risultato cambiò. Grenada segnò: 2-1 per Barbados, che però, con questo risultato sarebbe stata eliminata per effetto della differenza reti. Mettetevi comodi perché adesso inizia lo spasso.
Quelli di Barbados ci provarono anche, per un paio di minuti, a segnare la rete del 3-1 che li avrebbe qualificati. Poi a qualcuno balenò il colpo di genio. Non si sa bene a chi attribuirlo, però: facciamoci un autogol, così andiamo ai supplementari e se vinciamo – al Golden Gol o ai rigori – ci danno due gol e ci qualifichiamo lo stesso.
E fu così che, al minuto ottantasette, il difensore Sealy ed il portiere Horace Stoute cominciarono a passarsi la palla a pochi centimetri dalla propria linea di porta, finché Sealy non scagliò il pallone nella propria rete, diventando celebre per la più volontaria delle autoreti e per aver dato il là al marasma che seguì alla “prodezza”. Furbi, no?
Ma neanche poi troppo, visto che quelli di Barbados passarono gli ultimi minuti, più il recupero, a difendere entrambe le porte. Proprio così. Andate un po’ a recuperare le regole di questo cervellotico regolamento. Sul 2-2, per qualificarsi, Grenada avrebbe dovuto segnare un gol oppure subirne uno.
La confusione fu totale, con Grenada che provò a segnare e i calciatori di Barbados a difendere le porte. Sia come sia, Barbados ottenne i supplementari, nei quali Trevor Thorne segnò il Golden Gol dal valore doppio che mise fine alla partita, e che qualificò Barbados così come avrebbe fatto il 2-0.

Nella fase finale Barbados fece poca strada, ma quella partita era ormai entrata di diritto nella Storia del Calcio. Capite bene che, regolamento e conseguente comportamento, non andarono facilmente giù a tutti. In particolare l’allenatore del Grenada, James Clarkson che, ancora scosso dal delirio a cui assistì da bordo campo, ci andò giù duro:
“Mi sento ingannato, la persona che ha partorito queste regole deve essere sull’orlo del manicomio. I nostri giocatori non sapevano nemmeno in quale direzione attaccare, se verso la porta avversaria o la nostra. Si suppone che nel calcio si debba segnare agli avversari, non a se stessi!”

Questo e’ uno dei pochi filmati dell’epoca e pagherei ORO per poter vedere gli ultimi minuti in cui grenada attacca in entrambe le direzioni e barbados difende entrambe le porte….

Si vede il goal del 2 a 1, l'autogoal clamoroso e il goal vittoria dei supplementari...

phpBB [video]

_________________
Mai vergognasse de esprime n'sentimento!
Scritto,sussurrato,un grido,na poesia...
Mai fa lo sbaglio de di "nun e' er momento!!!
Er tempo e'come er vento, arriva e poi va via..

"EU now has 1GB of free space"

STO BENE COSI' !!!!


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la partita della storia
MessaggioInviato: mar nov 05, 2019 8:51 
Non connesso
singolarita` (ha la risposta a tutto, l'universo non ha segreti)
Avatar utente

Iscritto il: dom gen 01, 2006 23:28
Messaggi: 15688
Località: Cagliari (ma di sangue tosco-lombardo)
Medals: 8
Fantacalcio 14-15 andata (1) Soccyer 4° stagione (1) schedina 16-17 ritorno (2)
Cubota War 4° torneo doppio (1) vampire4.0 (2) XX questions 2 (1)
Avevo letto di questa partita ma mi mancavamo le immagini. Incredibile.


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la partita della storia
MessaggioInviato: mar nov 05, 2019 11:34 
Non connesso
figlio di Omero (crede di essere un poeta ma e` solo parente)
Avatar utente

Iscritto il: ven mag 03, 2013 3:16
Messaggi: 3389
Località: Shenzhen
Medals: 5
XX questions (1) Fanta F1 2017 (1) vampire 5.0 (1)
Schedina 2018 andata (1) Fantota 2018-2019 R (1)
Bellissima, non la sapevo

_________________
Non puo` piovere per sempre


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la partita della storia
MessaggioInviato: mer nov 06, 2019 6:31 
Non connesso
singolarita` (ha la risposta a tutto, l'universo non ha segreti)
Avatar utente

Iscritto il: mer nov 02, 2005 11:44
Messaggi: 14769
Località: Milano
Medals: 4
Cubota War 3° torneo doppio (2) KillGame 2.0 (1) pendolino 17-18 (1)
nel basket queste cose non possono succedere

Nel basket ad esempio non è possibile pareggiare, nel caso di pareggio dopo i tempi regolamentari vengono eseguiti una serie infinita di supplementari fino a quando una delle due squadre non vince.

Il regolamento è chiaro, l'autocanestro volontario viene annullato e il giocatore viene punito con un fallo tecnico... ma perchè mai un giocatore dovrebbe intenzionalmente fare autocanestro?

Beh, in caso di scontro ad eliminazione che prevede l'andata e ritorno, come nel calcio, vengono conteggiati i punteggi, quindi se la squadra A vince di 10 punti l'andata, la squadra B per passare il turno deve vincere il ritorno di 11 punti.
Quindi se nel ritorno la squadra B vince di soli 2 punti, vincerebbe, ma verrebbe eliminata, quindi meglio pareggiare e tentare di vincere di 11 punti nel tempo supplementare effettuando quindi un autocanestro.

Nella mia breve carriera di arbitro FIP mi è capitato una sola volta di assistere e gestire un autocanestro. Squadre di bambini, all'inizio del terzo quarto (metà partita) dopo il cambio campo, un bambino si lancia diretto verso il canestro che fino a quel momento era il suo attacco commettendo un autocanestro incredibile.
L'allenatore avversario dall'alto della sua sportività non solo si voleva godere il canestro regalato, ma mi richiedeva pure il fallo tecnico al povero bambino che intanto era scoppiato a piangere accortosi dell'errore.
In questo caso, la mancanza di volontarietà ha causato un semplice canestro...

_________________
Immagine


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la partita della storia
MessaggioInviato: mer nov 06, 2019 15:55 
Non connesso
singolarita` (ha la risposta a tutto, l'universo non ha segreti)
Avatar utente

Iscritto il: mer nov 02, 2005 9:26
Messaggi: 32743
Località: Roma
Medals: 10
vampire1.0 (1) Fanta F1 Stagione 0 (1) Fantacalcio 05-06 girone Unico (1)
Schedina 2018 2019 R (4) 3° torneo Knuffel (2) TSR 2017 (1)
nel calcio e' stata poi inserita una regola del genere solo che non vale ovunque.
Qualcuno forse ricordera' i giochi anni 90 sull'amiga 500 o commodore, se segnavi un autogoal volontario veniva dato un calcio d'angolo.
All'epoca mi sembrava una cazzata, mio padre mi spiego' che anche nel calcio vero e' cosi', autorete volontaria non assegna il goal ma un calcio d'angolo ....per questo l'autorete e' sempre una deviazione involontaria, qualora venga fatta volontariamente non vale.
Il problema e' che alcuni tornei o manifestazioni inseriscono regole loro....e accade anche ora.
La var in EL c'e' solo dai turni a eliminazione diretta in poi...il golden goal e silver goal non sono stati applicati ovunque etc....
cosi' come il terzo arbitro dietro le porte ....
Ogni federazione ha poteri (limitati) a se.

_________________
Mai vergognasse de esprime n'sentimento!
Scritto,sussurrato,un grido,na poesia...
Mai fa lo sbaglio de di "nun e' er momento!!!
Er tempo e'come er vento, arriva e poi va via..

"EU now has 1GB of free space"

STO BENE COSI' !!!!


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la partita della storia
MessaggioInviato: mer nov 06, 2019 17:02 
Non connesso
scrisse la Bibbia (e` in piena fase surreale-religiosa e vede ogni suo post come la cosa piu` intelligente mai scritta)
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 03, 2009 17:20
Messaggi: 3844
Località: Cremona
Medals: 7
Fantota 2016-2017 A (3) Kill Game 3° Torneo (2) Fanta CL 17-18 (1)
Opposite 12-18 (1)
che palle quando la burocrazia prende il posto del buonsenso

_________________
Quando un uomo con un tonno incontra un uomo con un grissino, quello con il tonno è un uomo morto

Conoscere i luoghi, vicini o lontani, non vale la pena, non è che teoria;
Saper dove meglio si spini la birra è pratica vera, è geografia


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la partita della storia
MessaggioInviato: gio nov 07, 2019 15:08 
Non connesso
figlio di Omero (crede di essere un poeta ma e` solo parente)
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 21, 2016 11:30
Messaggi: 3086
Località: Cagliari
Medals: 2
Fantamondiale Russia 2018 (1) fanta F1 2018 (1)
I gironi all'italiana nascono proprio per ridurre al minimo la necessità di tempi supplementarie e spareggi che nelle eliminazioni dirette sono frequentissimi. Quindi già non aveva senso imporre la regola statunitense del "Nessun pareggio, un vincitore e uno sconfitto". Ma la cavolata più grande è stato attribuire valore doppio al Golden Goal: per ovvie ragioni statistiche, mancando i punti dei pareggi, la possibilità di arrivare pari punti nel girone aumenta e il golden goal doppio falsa l'unica variabile che evita lo spareggio: la differenza reti.
Cmq pensavo di proporre agli organizzatori una nuova regola: porta a dimensione variabile in funzione delle dimensioni fisiche del portiere, con tanto di misurazioni stile uomo vitruviano. :rotfl:

_________________
"Non tutto si può spiegare: certe cose vanno capite!"

Vado a mangiare nonna.
Vado a mangiare, nonna.
Una virgola può salvare una vita!
Usa la punteggiatura, salva la nonna!


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010

Copyright © 2005 - 2019 Cubota.it v.2.0 - Powered by Cubetto & Yota