Area Recensioni

Reviews -> Film -> La casa di carta [ Cerca ]

La casa di carta
Titolo La casa di carta
Descrizione La casa di carta
Inviata da yota

Geniale, semplice, pratico, rivoluzionario, coinvolgente...un energico puzzle, una enorme partita a scacchi, tutte le mosse previste, da prevedere, da fare.
Nella lingua originale una stagione unica, in italia e' stata spezzata in 2 stagioni, arrivera' anche la terza, anche se secondo me il finale della prima e' perfetto (e in effetti doveva chiudersi qui).
Speriamo non la rovinino....ad oggi una della serie tv piu' belle che ho visto.
Alcune forzature un po' rocambolesche, ma viste la altre serie tv di cui parliamo....ci puo' stare.

Vedetela assolutamente non ve ne pentirete.



La prima novità è che ci sarà il terzo capitolo per La casa di carta, quella che si è rivelata la serie dell'anno Netflix e ha fatto registrare più abbonati tra i titoli non in lingua inglese in assoluto: racconta una rapina alla Zecca di Stato di Madrid, con il 'Professore' che è la mente del piano ed il reclutatore della squadra. Dotato di un'intelligenza analitica ed intuitiva, organizza il colpo prevedendo ogni scenario e istruendo i complici con un metodo scolastico rigoroso ed efficiente.

Ma cosa c'entra Bella ciao in sottofondo, l'inno della Resistenza italiana al fascismo intonato in più di un'occasione? La casa di carta non è la storia di una rapina, ma di una rivoluzione? La critica al sistema economico attuale? Andando direttamente alla Zecca, detto in termini semplicistici il Professore che ha ideato il piano straordinario vuole riassumere la politica monetaria delle banche centrali, il cosiddetto Quantitative easing? Nell'attesa la seconda stagione è già disponibile integralmente sulla piattaforma Netflix.

La serie, il cui titolo originale in lingua spagnola è La casa de papel, è nata dalla mente di µlex Pina ed è andata in onda in patria per la prima volta dal 2 maggio al 23 novembre 2017 in un'unica stagione. Acquisiti in seguito i diritti da Netflix, è stata fatta la scelta di dividerla in due parti, la seconda delle quali composta da 9 episodi. Ma su Netflix ci sarà anche la terza stagione, presumibilmente nel 2019. A spingere il colosso mondiale dello streaming a produrre nuovi episodi della Casa di carta è stato il boom di abbonati registrato nel primo trimestre del 2018. Una punta di diamante a cui Netflix non vuole rinunciare, nonostante il progetto originale della serie prevedesse un'unica stagione con un finale chiuso.

"Produrremo nuovi episodi de La casa de papel che saranno trasmessi esclusivamente su Netflix. Una grande parte del cast sarà confermata", ha annunciato Erik Barmack, VP International Originals della società, in occasione del See What's Next a Roma per la presentazione dei nuovi contenuti. Ma sono già stati lanciati indizi come quello inserito nella locandina usata per annunciare l'arrivo della stagione numero 3. Nel primo poster pubblicato da Netflix si stagliano i personaggi del Professore, Nairobi, Tokyo, Rio, Denver e un uomo con la maschera di Dalì: escludendo i due personaggi che hanno trovato la morte durante la rapina, potrebbe essere una new entry.

La casa di carta narra le vicende di otto criminali, guidati dalla mente del misterioso Professore, che tentano un colpo mai provato prima: rapinare la Zecca di Stato spagnola, costringendo gli ostaggi a stampare banconote per un valore di 2,4 miliardi di euro. Grazie a un ricco intreccio di intrighi, cospirazioni, piani d'azione e contromosse rocambolesche, offre agli amanti del genere una storia ricca di colpi di scena. Il Professore ha infatti reclutato i suoi complici, fra i quali sono incluse due donne, ognuna delle quali scelta in base a specifiche caratteristiche. Ad ognuno dei criminali è stato assegnato un nome d'arte che corrisponde ad una città: Mosca, Tokyo (ladra sexy voce narrante e protagonista femminile della storia), Berlino, Nairobi, Rio, Helsinki, Denver e Oslo. Fra questi, il secondo in comando è Berlino. Mosca e Denver sono padre e figlio, Oslo e Helsinki sono fratelli, e Tokyo e Rio hanno una relazione (genio dei computer di 15 anni più giovane con una cotta per lei). Il Professore è l'unico fra i nove protagonisti a non essere fisicamente all'interno della Zecca, poiché il suo ruolo è quello di guidare i suoi uomini dall'esterno. Inoltre si avvicinerà a Raquel Murillo, a capo del team di poliziotti impegnato nel contrastare la rapina in atto. Per rendere tutto più leggero i rapinatori indossano la maschera di Dalì e il Professore suona il tema della Stangata al pianoforte.


Otto persone vengono reclutate per una rapina estremamente ambiziosa: irrompere nella Fábrica Nacional de Moneda y Timbre, la zecca nazionale spagnola, a Madrid e stampare 2400 milioni di euro.

La selezione è stata svolta non solo in base alle competenze specifiche di ciascuno, ma tenendo conto soprattutto della loro condizione sociale: si tratta infatti di individui che per varie ragioni non hanno nulla da perdere. L’ideatore di questa impresa è una figura conosciuta come "Il Professore".

A ciascun componente della banda viene dato il nome di una città: Tokyo, Mosca, Berlino, Nairobi, Rio, Denver, Helsinki e Oslo, più Il Professore. Le identità di ognuno devono rimanere segrete ed è proibito instaurare relazioni personali o sentimentali. I protagonisti si nascondono per cinque mesi in una tenuta nelle campagne di Toledo per prepararsi adeguatamente facendo tutte le simulazioni necessarie. Durante lo svolgimento della storia sorgono divergenze tra gli otto rapinatori e il rischio di compromettere l’intera operazione aleggia costantemente.

Con un ingegnoso espediente riescono a entrare nella zecca di stato e dal momento in cui gli occupanti vengono presi in ostaggio, il capo del gruppo (Berlino) ci tiene a instaurare una certa empatia con ognuno di loro specificando subito che non intendono fare del male a nessuno.

La polizia prende le dovute contromisure e invia sul posto come negoziatrice l’ispettrice Raquel Murillo, una donna con problemi di natura sia personale sia professionale.

La ragazza soprannominata Tokyo è la voce narrante che commenta le diverse dinamiche della vicenda.

Giudizio Voti: 0 - Media:

Inserisci un commento Vota
Commenti

Statistiche
Abbiamo 140 recensioni nel nostro database
La più vista: Trilogia Millennium di Stieg Larsson
La più votata: V per Vendetta

Utenti totali presenti nella sezione Recensioni: 1 (0 Utenti Registrati 1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti visibili sono:


 

Copyright © 2005 - 2018 Cubota.it v.2.0 - Powered by Cubetto & Yota